OurLifeinBH

Questo blog è dedicato ai nostri amici e conoscenti ma anche a tutti i curiosi che vogliano leggere della nostra nuova vita a Belo Horizonte, in Brasile.

Gita ad Arraial d’Ajuda

Articolo per Auto&Donna

Settimana scorsa abbiamo approfittato di due giorni di ferie per la festa della “Consciência Negra” (20 Novembre, giorno dedicato alla riflessione sull’inserimento dei neri nella società brasiliana) e abbiamo trascorso un lungo we ad Arraial d’ Ajuda.

mapa_arraial_d_ajuda

Per arrivare da Belo Horizonte, abbiamo volato, per poco più di un ora, verso Porto Seguro, seconda città dello stato di Bahia, dopo Salvador. Questa area, direttamente affacciata sull’Oceano Atlantico, fu la prima zona del territorio brasiliano, ad essere scoperta dai navigatori Portoghesi.

Da Porto Seguro per arrivare a Arraial d’ Ajuda ci si mette circa mezz’ora di taxi, compresi 10 minuti di traghetto per attraversare l’estuario del fiume Buranhém che arriva dal Minas Gerais.

Igreja-nossa-senhora-d-ajuda

Si racconta che il nome del paese derivi dal periodo della colonizzazione portoghese nel 1500. All’inizio di quel secolo infatti, i gesuiti, si stabilirono su questa costa, per convertire gli indios alla religione cattolica. Il primo problema che trovarono fu che l’unica sorgente di acqua della zona si trovava nell’area di Porto Seguro e quindi al di là del fiume. Decisero così di pregare la Nossa Senhora de Ajuda perchè li aiutasse a trovare una fonte di acqua più comoda. Avvenne un miracolo e proprio al centro del villaggio, sgorgò una sorgente naturale. Fu così che nel 1549, i gesuiti edificarono la chiesa di Nossa Senhora d’Ajuda, ritenuta una tra le più antiche costruzioni del Brasile. Decisero anche di chiamare il paese Vila d’ Ajuda (paese della Nossa Senhora d’Ajuda), nome trasformatosi poi in Arraial (altro termine per indicare “paese”).

Centro

Il paesino, caratterizzato da piccole casette colorate, rimane arroccato in cima ad una piccola collina. E’ abbastanza turistico ma per questo molto semplice da “vivere”. All’insegna di una vacanza molto rilassante nel giro di poche centinaia di metri si trovano negozi di vario genere, pousadas dove dormire, tantissimi ristoranti dai più ai meno tipici (ci siamo gustati delle ottime aragoste!) e baracchini per bere delle ottime Caipirinha. Le vie più famose sono la “Broduei” (scritto proprio così) e la rua do Mucugê, che per il suo stile architettonico, e la varietà di strutture raffinate è conosciuta come una delle vie più “charmose” di tutto il Brasile.

Praia

Sotto il paese…la costa di spiaggia chiara e fine e l’oceano Atlantico! Intorno una ricca vegetazione verde si alterna ad alte rocce rosse. Il paesaggio è incredibile, paradisiaco!

Le spiagge più belle? Quella di Mucugê, appena ai piedi del paese e quella di Pitinga.

Praia Mucuge

Il principale impegno della nostra vacanza? Uscire dal nostro hotel fronte mare (ce ne sono tantissimi e per tutte le tasche) e camminare per chilometri sulla lunga spiaggia dorata! L’unica attenzione da avere è riguardo alla marea: al mattino la spiaggia è lunga e ampia, intorno all’ora di pranzo si restringe molto, costringendo quasi tutti i localini e bar a ritirare buona parte dei loro ombrelloni e tavolini. Ma a metà pomeriggio la spiaggia torna ad essere la cornice bellissima di questo paesaggio.

Nelle vicinanze dicono che meriti molto Trancoso, altro paesino meno turistico che noi però, essendo rimasti solo 3 giorni, non abbiamo visitato. Altra attrazione della zona è l’ Eco Park, parco acquatico più grande di tutta la America Latina.

Buon we…sognando spiagge brasiliane!

2 commenti »

Un piccolo aperitivo brasiliano!

Per questo sabato ho pensato di darvi due ricettine tipiche per organizzare un piccolo aperitivo brasiliano!

Si tratta quindi di uno stuzzichino (Frango a passarinho) e di due cocktail da servire insieme (la Batida de Coco e l’intramontabile Caipirinha). Vi piace come idea? Vediamo gli ingredienti e le ricette:

Frango a passarinho

Frango a passarinho (Pollo fritto)
“Frango a passarinho” vuol dire “pollo uccellino“, perché il pollo viene tagliato a piccoli pezzi. In Brasile si mangia solitamente, o abbinato a riso e fagioli, o appunto come “tiragosto” e cioè aperitivo/stuzzichino. Deve essere ben condito, croccante e molto asciutto. Leggi il resto del post »

Lascia un commento »

Ricettina pre ferie: il Brigadeiro alla Caipirinha!

Ciao a tutti,

mi è capitato di assaggiare questo dolce e mi è piaciuto tantissimo!

Cos’è il Brigadeiro e la ricetta base, ve l’ho già data, e come avrete visto è davvero facilissima. Ma questa è una rivisitazione davvero azzeccata! E’ un brigadeiro al gusto di Caipirinha (cocktail tipico brasiliano a base di cachaça e lime). Insomma due ricette tipiche della cucina brasiliana che si uniscono!

Brigadeiro di caipirinha

Leggi il resto del post »

2 commenti »

Auto&Donna 24 Maggio: il cibo brasiliano per i Mondiali!

http://www.autoedonna.com/?p=6254

Ciao Amiche di Auto&Donna,

Tra meno di 3 settimane iniziano i Mondiali di Calcio in Brasile. Siete pronte? Nessuna di voi ha progettato un viaggio nella terra della Samba per assistere a qualche partita dell’Italia?

Spero davvero che qualcuna di voi riesca a venire e ovviamente, se avete bisogno di consigli o suggerimenti, scrivetemi pure! Intanto iniziamo con qualche consiglio sui cibo brasiliano e sui 5 piatti che dovrete assolutamente assaggiare una volta arrivate qui.

Decorazioni Brasile

Leggi il resto del post »

2 commenti »

Le prime ricette di cucina di OurLifeinBh

Ciao! ecco tutte le prime ricette di cucina brasiliana che abbiamo pubblicato!

Presto ne seguiranno altre. Intanto sperimentatene qualcuna durante il we!

Caipirinha (Cocktail!)

– Moqueca  (Stufato di pesce)

– Pao de Queijo (Paninetti al formaggio)

– Suco Verde (Succo di frutta e verdura)

Menu Brasiliano

4 commenti »