OurLifeinBH

Questo blog è dedicato ai nostri amici e conoscenti ma anche a tutti i curiosi che vogliano leggere della nostra nuova vita a Belo Horizonte, in Brasile.

Baby world in Brasile…parte 1: la gravidanza

su aprile 28, 2015

Non potevo tornare a scrivere un articolo dopo tanti mesi, senza affrontare l’argomento che più mi ha toccato negli ultimi mesi….la gravidanza, il parto e il mondo dei bebè..vissuti in Brasile. 

Andiamo per ordine! Il primo contatto che ho avuto con questo mondo è stato quando, da poco in Brasile, un’amica brasiliana (che allora conoscevo da poche settimane) mi annunciò di essere incinta. Quando le chiesi di quanti mesi fosse, mi rispose che aveva fatto il test il giorno prima e che non era ancora andata dalla ginecologa! In Brasile, infatti, è normale dare l’annuncio della gravidanza fin da subito, senza aspettare che passino le prime settimane o addirittura i primi 3 mesi, come invece è più comune in Italia. Liberi quindi da timori e paure che le cose possano non andare nel verso giusto, i brasiliani vivono la gravidanza con estrema serenità fin dai primi giorni, pensando subito ai nomi per i bebè e a tutti i preparativi per i mesi avvenire.

Altro aspetto molto importante per le donne brasiliane in dolce attesa è sapere il prima possibile il sesso del nascituro! A Belo Horizonte, dove io vivo, tutti conoscono un famoso medico ecografista che pare essere in grado di scoprire il sesso del bambino fin dalla decima settimana (normalmente si è in grado di saperlo intorno al 4° mese…diciamo almeno come media, quindi dalla 16° settimana in avanti). Pare che questo medico dica alle proprie pazienti: “E’ un maschio/è una femmina: puoi iniziare a comprare tutto il corredo azzurro/rosa e se mi sono sbagliato la prossima volta ti ripago tutto di tasca mia!”

Ed ecco l’altra particolarità divertente delle future mamme brasiliane: appena possibile (e sopratutto appena scoperto se il proprio bimbo sarà un maschietto o una femminuccia) si parte con gli acquisti per l'”enxoval” (il nostro corredo). Sembra quasi che l’enxoval diventi l’attività principale delle future mamme nei loro 9 mesi di attesa! Una cosa da dire però è che in Brasile i costi delle cose per bambini sono davvero alti!! Un passeggino (che infatti è molto poco comune e utilizzato) costa quasi 3 volte che in Italia. Allo stesso modo anche i vestitini, i body, i ciucci e i biberon. Tutto è davvero caro, in quanto principalmente importato da altri paesi. E cosa fanno quindi le brasiliane, che possono permetterselo? Organizzano un bel viaggio negli Stati Uniti, dove tutto è decisamente più economico. Solitamente ciò accade intorno al quarto/quinto mese di gravidanza, quando sono ancora in grado di volare e fare shopping senza problemi e sanno già se dovranno comprare tutto in tinta rosa o azzurra.

Questo viaggio è talmente comune (sempre parlando di persone che possono economicamente permetterselo) che si trovano addirittura le “Guide al corredo negli USA” 🙂 con l’indicazione dei negozi dove andare, delle migliori marche e addirittura dei prodotti specifici da comprare!! Vi assicuro che tornano con 4/5 valigie pieneeeee di tutto quello che servirà almeno per il primo anno del neonato!
image

Io, da buona italiana (scaramantica forse?), quando sono rimasta incinta, ho aspettato il terzo mese per dare la lieta novella a amici e conoscenti (e i brasiliani mi guardavano come una marziana quando comunicavo che ero già alla 12° settimana), ho scoperto il sesso del mio bimbo al 4° mese (ma lo ammetto…tramite il famoso ecografista) e ho comprato tutto quello che mi serviva in Italia (portando anche la carrozzina a 3 pezzi dentro le valigie!!).

Infine è normale scegliere come molto anticipo il nome del proprio bimbo e comunicarlo a tutti senza nessuna remora: lo dico perchè ho scoperto che ciò non è invece comune in altri paesi d’Europa e del Mondo. Senza andare troppo lontano, un’amica tedesca mi ha raccontato, per esempio, che in Germania è uso tenere segreto il nome del bimbo per tutta la gravidanza e annunciarlo solo al momento della nascita.

A riassunto ed esempio di tutto quanto ho scritto, vi racconto un aneddoto che mi è successo qualche settimana fa: Ero nell’ascensore di casa mia con Leonardo nel passeggino insieme ad un vicino con cui non avevo praticamente mai parlato. Dopo avermi fatto i complimenti per il mio cucciolo, mi dice: ” Anche mia moglie è incinta per la seconda volta. È di 8 settimane e tra poco farà l’ecografia con il Dr. Renato (il famoso ecografista). Se é femmina la chiameremo Luisa, se è maschio Bernardo!”. Per fortuna che non ci avevo mai parlato se no chissà cos’altro mi avrebbe raccontato!!

Annunci

2 responses to “Baby world in Brasile…parte 1: la gravidanza

  1. roby1984it ha detto:

    invece io a maggio diventerò zio di Alice, matà brasiliana e metà bergamasca 🙂
    un abbraccio a tutti, soprattutto a Leonardo!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: