OurLifeinBH

Questo blog è dedicato ai nostri amici e conoscenti ma anche a tutti i curiosi che vogliano leggere della nostra nuova vita a Belo Horizonte, in Brasile.

Oscar Niemeyer e Belo Horizonte

su settembre 20, 2014

Articolo per Auto&Donna

Ciao Amiche di Auto&Donna,

come va? Tornate tutte ai ritmi normali? Eccoci, come ogni sabato, al nostro incontro tra Auto&Donna e il Brasile. Oggi, come vostra inviata, vi racconto di un personaggio brasiliano famoso: l’architetto Oscar Niemeyer.

O. Niemeyer

Nato a Rio de Janeiro nel 1907 Oscar Ribeiro de Almeida Niemeyer Soares Filho fu uno dei più noti e importanti architetti a livello internazionale del XX secolo. Collaborò per diversi anni con Le Corbusier e fu tra i pionieri nell’esplorazione delle possibilità costruttive ed espressive del cemento armato. Da molti ammiratori venne paragonato più ad uno scultore, che ad un architetto, per la dinamicità delle forme e delle curve sensuali che sempre utilizzò nei suoi edifici.

Nel corso della sua vita, lavorò molto in Brasile ma anche all’estero. Nel 1939, il sindaco di New York, Fiorello La Guardia, impressionato dal lavoro svolto da Niemeyer per la costruzione del padiglione brasiliano al New York World’s Fair, lo onorò con le chiavi della città di New York. Nel 1947, fece parte del team internazionale che avrebbe lavorato sul progetto del quartier generale delle Nazioni Unite a New York.

Brasilia

Nel il Museo di arte contemporanea di Niteroi, città limitrofa a Rio de Janeiro.1956 venne chiamato dal neo eletto presidente del Brasile Juscelino Kubitschek per un progetto molto audace. Kubitschek gli disse: “Sto per fare costruire una nuova capitale del paese e voglio che lei mi aiuti […] Oscar, questa volta costruiremo la capitale del Brasile.” In 4 anni venne così costruita interamente Brasilia, attuale capitale del Brasile, città nel desolato centro del paese, a migliaia di chilometri da qualsiasi altra città maggiore. La volontà di Kubitschek era di stimolare l’industria nazionale, integrando aree del paese distanti per popolare e portare il progresso a regioni inospitali.

Museo Niteroi

Dopo anni di riconoscimenti e lavori all’estero,e 21 anni di esilio a Parigi, durante il regime militare che dominò il Brasile, nel 1985 torno in patria e nel 1996, a 89 anni, lavorò all’edificio che molti considerano il suo miglior lavoro: : il Museo di arte contemporanea di Niteroi, città limitrofa a Rio de Janeiro. L’edificio poggia su di una roccia, offrendo una bellissima vista della Baia di Guanabara e della città di Rio de Janeiro. Morì nel 2012 a quasi 105 anni.

Ma, torniamo un attimo indietro e vediamo anche il legame di Niemeyer con la città dove io vivo, Belo Horizonte.

Chiesa di San Francisco

Nel 1940, prima quindi di costruire Brasilia, Niemeyer incontrò lo stesso Juscelino Kubitschek, che allora era il sindaco di Belo Horizonte. Kubitschek commissionò a Niemeyer lo sviluppo di una serie di edifici di un nuovo quartiere a nord della città chiamato Pampulha. Qui Niemeyer costruì il primo monumento moderno in Brasile: la chiesa di San Francesco di Assisi. L’edificio, caratterizzato da sinuose linee curve e rivestito di azulejos azzurri sullo stile portoghese, ricevette l’acclamazione internazionale dopo l’esibizione del 1943 di ‘edifici brasiliani’ al MoMA di New York ma le autorità conservatrici della chiesa di Minas Gerais rifiutarono di consacrare la chiesa fino al 1959, sia per la sua forma non ortodossa, sia per la pittura murale dell’altare, dipinta da Candio Portinari che dipinse Cristo come il salvatore di matti, poveri ed eretici.

Casa do Baile

A Pampulha Niemeyer construì inoltre, attorno al lago artificiale, la Casa do Baile (nella foto), un casinò, trasformato nel 1957 nella sede del MAM (Museo di Arte Moderna) una discoteca, un ristorante, un golf club e uno yacht club che lui stesso definì come una casa-barca fatta di linee dure che si lancia sulle acque tranquille del lago.

Ed Niemeyer BH

A Belo Horizonte però, si trovano altre importanti opere del “Maestro”. Nel 2010, fu inaugurata la Cidade Administrativa Tancredo Neves, progettata da un Niemeyer, ultra centenario, per ospitare la sede del Governo del Minas Gerais. Inoltre in centro città, si possono osservare altri due edifici importante da lui progettati: la Biblioteca Publica Estadual e l’Edificio Niemeyer, uno dei più bei palazzi della città, con le sue curve e il suo stile sinuoso che ricordano le colline mineire.

Buon we amiche!

Laura

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: