OurLifeinBH

Questo blog è dedicato ai nostri amici e conoscenti ma anche a tutti i curiosi che vogliano leggere della nostra nuova vita a Belo Horizonte, in Brasile.

Ciao Brasil!❤️

Il 10 novembre 2016 è finita la nostra bellissima esperienza in Brasile, paese ricco di colore, musica, natura e allegria che ci ha accolto per più di 3 anni. Da questa esperienza è nata l’idea di questo blog che ho cercato di portare avanti il più possibile e che mi ha fatto compagnia soprattutto nel primo periodo brasiliano. 

Vi salutiamo (io, Eugenio, Leonardo e la neo arrivata Matilde ❤️) con un messaggio che ho postato sulla mia pagina Facebook il giorno della partenza: 

Ed eccoci quasi pronti: trasloco partito e valigie pronte. Quindi: Ciao sole 300 giorni all anno. Ciao caldo..a volte amato, a volte odiato. Ciao fiori..fiori..fiori. Ciao frutta incredibile. Ciao pao de quejo. Ciao amiguinhos do Leo. Ciao unghie a 17R. Ciao traffico assurdo. Ciao beleza, belezinha e joia. Ciao macacos e pappagallini. Ciao Cidade maravilhosa a 1 ora di aereo. Ciao bellissime spiagge. Ciao comida con aglio. Ciao churrasco nel we. Ciao açai. Ciao samba e sertanejo. Ciao palme. Ciao Hawaianas. Ciao brasileiros. Ciao amiche e amici. Ciao comida al kilo. Ciao bebidas gelate servite con muito gelo. Ciao temporali improvvisi e forti. Ciao succo abacaxi e hortelã e tanti altri. Ciao Mercado Central. Ciao natureza. Ciao verde amarelo. Ciao Galo e Cruzeiro. Ciao piscina sotto casa. Ciao orchidee che fioriscono sempre. Ciao petardi. Ciao centri commerciali muito chiqueeeee. Ciao auto con la musica a pallaaaa. Ciao fiori..fiori..fiori (ancora e ancora). Ciao colazioni e feste con le amiche e ognuno porta qualcosa. Ciao brigadeiro e dolce de leite. Ciao Credito o Debito. Ciao zanzarine tanto temute. Ciao arroz e feijao. Ciao farofa. Ciao tv in portoghese e inglese. Ciao couve e mandioca. Ciao Verdemar. Ciao ragazzini che vanno a scuola in divisa. Ciao manjericao. Ciao decori di Natale a ottobre. Ciao inno nazionale che tanto mi piace. Ciao zap zap. Ciao caipirinha. Ciao dover sempre viaggiare in aereo. Ciao Bh. Ciao Brasil… Obrigada, Grazie per questa indimenticabile avventura. Ora torniamo a casa per vivere nuove emozioni, nuove abitudini, gusti e sapori nuovi e ritrovati, per una nuova casa, una famiglia che si allarga e per tornare da amici e famiglia che tanto ci sono mancati. Ma non preoccuparti Brasil, prima o poi torniamo a trovarti!! ❤

Lascia un commento »

Ricette di dolci per bambini

Nell attesa di pubblicare finalmente il post su Gramado e il Sud del Brasile vi suggerisco una ricetta facile e molto comune qua in Brasile per i bambini. Ha pochissimi ingredienti (farina di avena e banana sono i principali) e utilizza la farina di avena che è molto profumata.

Vi scrivo sia la ricetta di una torta che quella dei biscotti con gli stessi ingredienti!
TORTA AVENA E BANANA

  • 4 banane mature
  • 2 uova
  • 1 tazza di farina di avena
  • 1 bustina di lievito
  • Opzionale: 1 cucchiaio di cannella o di uvetta ammorbidita nell’acqua

Unire tutti gli ingredienti e frullare con un frullatore. Collocare in una teglia unta e infarinata e far cuocere 30 minuti a 200 gradi .

BISCOTTI AVENA E BANANA

  • 1 tazza di farina di avena
  • 1 tazza di farina 00
  • 1/2 tazza di zucchero di canna
  • 1 bustina di lievito
  • 1 cucchiaio di olio di semi
  • 2 banana mature
  • 1 cucchiaio di uvetta ammorbidita nell’acqua

Mischiare le farine, lo zucchero, il lievito e il cucchiaio di olio. Aggiungere le banana ben schiacciate e l’uvetta.

Formare delle palline con le mani e disporre su una teglia.

Far cuocere 15 min a 180 gradi.

Buona merenda! Al mio bimbi piacciono molto entrambe le ricette!

Lascia un commento »

Pasqua a Lavras Novas

Una scoperta diversa e particolare tra le cittadine barocche mineire. Ci troviamo vicino a Ouro Preto.

image

Una volta arrivati infatti alle porte della cittadina famosa per la ricerca dell oro nel XVI secolo si prosegue ancora per una quindicina di kilometri di cui gli ultimi su una bellissima strada sterrata di terra rosso fuoco!

Leggi il resto del post »

Lascia un commento »

A peteca!

Ieri io e il mio cucciolo siamo andati con una amichetta e la sua mamma (una mia cara amica che ahime torna definitivamente in Europa settimana prossima ) al Museo dos Brinquedos (museo dei giocattoli) di Belo Horizonte.
Leggi il resto del post »

Lascia un commento »

Baby World parte 2

Non mi piace lasciare le cose in sospeso quindi…. prima di tutti voglio chiudere il capitolo che avevo aperto con l’ultimo post di aprile 2015.

Oramai è passato un po di tempo dalla gravidanza e dalla nascita di Leonardo ma elenco qui di seguito altri racconti particolari di quel bellissimo periodo vissuto qui in Brasile:

Il corso per parto dura solo 1 o 2 giorni massimo e si concentra soprattutto sull allattamento e sulle prime attenzioni che bisognerà avere con il neonato (ombelico, primo bagnetto…). Quasi nulla viene detto sul momento del parto anche perché..
Vedi punto seguente…
– Il 78% dei bambini a Belo Horizonte e con percentuali simili in tutto il Brasile nasce con parto cesareo. Negli ultimi anni è finalmente iniziata una campagna di sensibilizzazione al parto naturale ma per ora ancora la stra grande maggioranza delle donne lo considera troppo doloroso e il parto cesareo risulta molto più conveniente e comodo per i medici!
-Esistono dei bellissimi corsi di allattamento in cui davvero ti spiegano come funziona l allentamento al seno e quali le attenzioni dei primi giorni perché tutto proceda nel modo migliore
– Non so in Italia ma, in Brasile tutti i medici (privati e pagati attraverso la propria assicurazione medica praticamente obbligatoria in Brasile ) usano Whattsap (qui chiamato Zap del 😁) e sono quindi super disponibili a rispondere via mess. Molto molto comodo durante la gravidanza con la propria ginecologa e nei primi mesi con il proprio pediatra
– Si può fare la visita guidata al reparto Maternità dell ospedale in cui si decide di partorire. Nel mio caso ci hanno mostrato anche le sale parto. Alcune sono dotate di una saletta a lato che si affaccia sulla sala principale tramite un vetro: li dentro possono stare amici e familiari per assistere a TUTTO il parto! (Al mio hanno assistito mia mamma,mio fratello e due amiche brasiliane)
-Dentro la sala parto normalm possono invece entrare due persone: il marito/compagno o una persona cara a propria scelta e…il fotografo! Intendo un fotografo professionale che riprenda e filmi tutti i momenti principali del parto 😨 (no questo io non l ho voluto)
-Sempre parlando di fotografo è molto comune fare una giornata di scatti verso l’ottavo mese di gravidanza per immortalare l’attesa dei genitori e la bellezza della pancia (fatto! 😍).
– È altrettanto comune fare poi il servizio fotografico New Borne dopo la nascita, quando solitamente il bimbo ha circa 15 giorni (fatto anche questo 😆)
– Le mamme sono fortemente invitate a NON uscire di casa con il neonato per i primi 3 (e dico 3) mesi per paura di malattie e infezioni !!! (NON fatto!)

Lascia un commento »